Ritorno al futuro della città educante

15.00 

Fabrizio d’Aniello
anno 2021
#7 La pedagogia al lavoro
124 pp.
ISBN 9791280074096

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

Descrizione

Questa monografia presenta i risultati parziali di una complessa ricerca sul campo, svolta tra il 2018 e il 2019 in occasione di due edizioni del festival dell’educazione “Scarabò. Una città per educare”, tenutesi nel centro storico di Macerata. Tale ricerca è stata motivata dalla partecipazione al progetto internazionale “Trans-Urban EU-China”.

In via principale, ciò che deriva dai risultati vagliati è l’esigenza di recuperare la funzione relazionale della città, ovvero di intessere relazioni educativamente significative, e di assicurare spazi adeguati per il loro svolgimento e appagare altre istanze formative. Coerentemente, ne consegue una disamina pedagogica di simili occorrenze e delle correlate proposizioni risolutive, ma anche l’invito pedagogico a urbanisti, architetti e decisori politici a prendersi cura e a coltivare insieme l’eu-topia di una comunità (auto)educante e di un umanesimo dell’autenticità relazionale nel contesto di vita cittadino. Un invito curvato non solo su Macerata, ma generalizzabile, nella certezza che quanto emerso da un’indagine locale non è dissimile da quanto rilevabile altrove, in Italia e non solo.


Introduzione

L'AUTORE

 

Fabrizio d’Aniello è professore associato presso il Dipartimento di Scienze della formazione, dei beni culturali e del turismo dell’Università degli Studi di Macerata, dove insegna Pedagogia generale, Pedagogia del lavoro e Pedagogia e storia della pedagogia (PF24 – Modulo A). Tra le sue pubblicazioni più recenti, si segnala la monografia Consumi precari e desideri inariditi. L’educazione al tempo del neoliberismo scritta con S. Polenta e S. Casulli (Aras Edizioni, 2019).

o.

 

 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.