Maieutica orientativa. Un approccio innovativo per affrontare le scelte professionali, formative e di vita

20.00 

di Filippo Sani
prefazione di Daniele Novara
anno 2022
#9 La pedagogia al lavoro
232 pp.
ISBN 9791280074638

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

Descrizione

il libro

Il colloquio maieutico è uno strumento che attinge dalla metodologia maieutica: una particolare modalità comunicativa che facilita la costruzione di un locus of control autodeterminato, le cui fonti paradigmatiche scaturiscono dalla sistematizzazione scientifica del pedagogista Daniele Novara.

Si è potuto constatare come si possa riuscire a sintonizzarsi, grazie a questo metodo, con i ragazzi e gli adulti, con le ragioni profonde delle loro difficoltà.

Ascoltando la situazione conflittuale, si cerca anche di evitare di porsi come obiettivo la soluzione a tutti i costi.

Comprendere cosa sta succedendo piuttosto che voler rapidamente trovare una ricetta immediata, si è dimostrato essenziale.

Come orientatore-facilitatore il consulente cerca di mettere nelle condizioni la persona di attrezzarsi cognitivamente ed emotivamente per affrontare un compito sostenibile, ossia maieutico, che sappia cioè “tirar fuori” dalle parti interne della persona le risorse adeguate che realisticamente sono in grado di fronteggiare la situazione e di trovare nuove strade.

l’autore

Filippo Sani (Filottrano, 1962)
Sociologo, pedagogista, counselor relazionale e formatore, da molti anni è impegnato nello studio e nella ricerca dei processi educativi nella relazione adolescenti – adulti. In tale ambito di lavoro, ha pubblicato numerosi articoli e contributi scienti ci. Ideatore e autore di numerosi progetti di promozione al benessere giovanile e di interventi di prevenzione al disagio sociale. È responsabile del Centro per l’Impiego di Tolentino (MC), dopo aver lavorato per molti anni come tecnico specialista esperto in consulenza orientativa presso il Centro per l’Im- piego di Macerata.
Dal 1997 al 2004 è stato docente a contratto all’Università degli Studi di Urbino, presso la Cattedra di Sociologia delle Religioni, pubblicando alcuni saggi sulla religiosità giovanile e sulle radici antropologiche del sacro in Italia. Da più di vent’anni è nello staff dei collaboratori del Centro Psicopedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti di Piacenza. Nell’ambito della consulenza orientativa, è il primo in Italia ad aver sperimentato l’approccio maieutico nella gestione dei colloqui.

L’approccio maieutico presenta, inoltre, una peculiarità specifica, che rappresenta sostanzialmente l’anima profonda della procedura: l’utilizzo delle domande.

Le domande consentono di ricostruire cosa è accaduto, utilizzando gli errori come informazioni e non come fallimenti.

La domanda maieutica ha essenzialmente due funzioni: la funzione di interessamento empatico (far sentire l’interesse nell’ascolto) e quella di svelamento, di rivelazione (poter scoprire qualcosa di nuovo).

Filippo Sani

Ti potrebbe interessare…

Sale!

Parole e questioni dell’educazione

25.00  23.75 

A cura di Sira Serenella Macchietti e Fabrizio d’Aniello
anno 2015
#2 La pedagogia al lavoro
302 pp.
ISBN 9788898615711

Acquista versione PDF

Sale!

Difformità educative per una società complessa

15.00  14.25 

Marco Manca
anno 2017
#5 La pedagogia al lavoro
154 pp.
ISBN 9788899913250

Acquista versione PDF

Consumi precari e desideri inariditi. L’educazione al tempo del neoliberismo

19.00 

Stefano Casulli, Fabrizio d’Aniello, Stefano Polenta
anno 2019
#6 La pedagogia al lavoro
212 pp.
ISBN 9788899913762

Acquista versione PDF

Carcere e rieducazione. Da istituto penale a istituto culturale

22.00 

Donato Antonio Telesca
anno 2019
#4 Le noci
192 pp.
ISBN 9788899913724

Acquista versione PDF