Gobetti e Amendola. Due figure del nuovo Risorgimento italiano

16.00 

di Raffaele Lippi
anno 2022
#12 Collana Gobettiana
356 pp.
ISBN 9791280074355

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

Descrizione

Membro del Partito Popolare e poi fra i primi aderenti alla Democrazia Cristiana, Raffaele Lippi (1904-1974) studia ed esplora, dalla sua Pagani (Salerno), le figure di Piero Gobetti e Giovanni Amendola. In due saggi – l’uno del 1955 e l’altro del 1972, qui pubblicati insieme – l’autore ripercorre le vicende dei due intellettuali antifascisti dalla formazione giovanile sino alla morte che coglie entrambi nel 1926 a seguito di agguati fascisti. Il pensiero e l’azione dell’editore torinese e del politico napoletano sono analizzati attraverso un costante riferimento agli scritti dell’uno e ai discorsi pubblici dell’altro. Oltre a fornire precisa contezza del contesto storico italiano del tempo, l’autore presenta efficacemente quelli che per lui sono fra gli iniziatori del cosiddetto nuovo Risorgimento italiano.

L'AUTORE

Raffaele Lippi (Pagani, 1904 – 1974)

Membro Partito Popolare, fu tra i fondatori della prima sezione locale della Democrazia Cristiana. Attivo nel campo giornalistico, si impegnò nella circolazione delle idee antifasciste. Partecipò alle riunioni del governo dell’Italia Liberata costituitosi a Salerno e fu segretario della Sezione DC di Salerno dal ’46 al ’51 e poi Deputato Provinciale.