Sale!

Noir 2.0. Il lato oscuro di Internet

25.00  18.75 

A cura di Gian Italo Bischi e Jan Marten Ivo Klaver
anno 2017
#9 Urbinoir studi
344 pp.
ISBN 9788899913212

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

I dati e i metodi informatici vengono utilizzati sia da parte di chi commette crimini sia di chi svolge indagini, e questo nuovo elemento si è inserito anche nella letteratura poliziesca. Le violazioni della privacy sono sempre più comuni, sia tramite diffusioni involontarie di dati sia attraverso veri e propri furti informatici. Infatti molti dati personali si diffondono in rete senza nemmeno che ne siamo consapevoli, sia perché vengono inseriti volontariamente (spesso imprudentemente) tramite i social networks sia per il semplice fatto che i computer sono collegati in rete, così come gli smartphone, i pos, i telepass, i circuiti di videosorveglianza, gli elettrodomestici “intelligenti”. E non esiste dispositivo elettronico sufficientemente protetto, né password o altro sistema di accesso ai dati sensibili inviolabile. La letteratura non è rimasta indifferente a tutto ciò, e sono sempre più numerosi romanzi e racconti che riguardano crimini informatici, dalle violazioni della privacy al furto di materiale (foto, email) con cui ricattare persone, fino ai “cyber-attacchi” e al terrorismo informatico. Hacking, big data mining, cyberbullismo sono solo alcune delle parole che non possiamo più ignorare.

Indice

I CURATORI

Gian Italo Bischi nato a Urbino nel 1960, dal 2002 è Professore Ordinario di Matematica Generale presso la Facoltà di Economia dell’Università di Urbino. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la Teoria qualitativa dei sistemi dinamici non lineari e applicazioni alla descrizione di sistemi che evolvono nel tempo in scienze sociali, economia, biologia e fisica.

 

 

Jan Marten Ivo Klaver è docente di cultura e letteratu­ra inglese presso il Dipartimento di Scienze della Comunicazione, Studi Umanistici e Internazionali dell’Università di Urbino. Il suo ambito di ricerca riguar­da il Vittorianesimo nelle sue manifestazioni storiche, scientifiche, religiose, culturali, e letterarie. Recensisce regolarmente testi su aspetti del XIX secolo per Heythrop Journal (London University, Blackwell), e ISIS (Chicago University Press). Ha contribuito alla Grolier Encyclopedia of the Victorian Period e il saggio “The Meaning of Fluvialism” è stato pubblicato nella New Riverside Edi­tion di The Mill on the Floss di George Eliot (Houghton Mifflin, Boston 2004). È autore di vari saggi, nonché dei volumi Geology and Religious Sentiment: The Effect of Geo­logical Discoveries on English Society and Literature (Brill, 1997), The Apostle of the Flesh: A Critical Life of Charles Kingsley (Brill, 2006) e Scientific Expeditions to the Arab World 1761-1881 (Oxford University Press, 2009). At­tualmente sta lavorando su Apologia pro vita sua di John Henry Newman per l’Oxford Handbook of John Henry Newman (Oxford University Press).

RASSEGNA STAMPA

Noir 2.0 Il lato oscuro di internet AaVv, Libroguerriero, 7 dicembre 2017

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Noir 2.0. Il lato oscuro di Internet”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.