Sale!

Crimini e scrittura. La perizia grafica negli Stati Uniti

18.00  15.30 

Sergio Agostinis e Beatrice Catenacci
anno 2018
#11 Urbinoir Studi 
216 pp.
ISBN 9788899913434

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

Il volume, rivolto ad un pubblico di non soli “addetti ai lavori”, offre per la prima volta uno spaccato sull’evoluzione della perizia grafica negli Stati Uniti, dalle diverse questioni tecniche ai principali sviluppi storici e legislativi, fino alle più significative ricadute narrative. Dal caso Parkman (1849) al caso Lindbergh (1932) fino al caso Ramsey (1996), Crimini e scrittura analizza questi e altri casi famosi di omicidio, falsi testamenti e rapimenti laddove il principale indizio per l’investigazione è l’analisi di un documento. La perizia grafica relativa a due ambiti diversi, il controllo dell’autenticità di uno scritto e la ricerca dell’identità dello scrivente in caso di lettere anonime, ha dovuto sempre fare i conti da un lato con lo scetticismo e la controversa opinione dei giudici e dall’altro con la convinzione dei periti di possedere i criteri di scientificità.

GLI AUTORI

Sergio Agostinis, già docente di “Filosofia della scienza” e “Storia del pensiero scientifico” dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”, ha pubblicato tra l’altro Lineamenti di storia delle scienze forensi (2008).

Beatrice Catenacci, laureata in Lingue e Letterature Straniere e Tecniche Grafologiche all’Università di Urbino “Carlo Bo”, è giornalista e consulente grafologo. Dal 2009 è docente a contratto al Master di Grafologia Peritale di Urbino.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Crimini e scrittura. La perizia grafica negli Stati Uniti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.