Amelia Rosselli. I lustrascarpe

10.00 

di Giuseppe Garrera e Sebastiano Triulzi
anno 2022
#7 Per la critica. La voce e la scrittura 
60 pp.
ISBN 9791280074454

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

Descrizione

Un pamphlet letterario su Amelia Rosselli e sulle “ragioni” profonde della sua pazzia come proiezione onirica e lucidissima dell’Italia del suo tempo. Giuseppe Garrera e Sebastiano Triulzi rileggono la sua accecante parabola di vita e poesia alla luce della contiguità tra regime fascista e Repubblica, dell’Italia come realtà postfascista, secondo la grande intuizione di Pier Paolo Pasolini. Dunque, non donna prigioniera di uninfanzia traumatizzata ma donna e poeta consapevole della persistenza del male e del potere della Storia. Il caso Amelia Rosselli è episodio emblematico di poesia belligerante e di resistenza, in cui la sua storia personale coincide con la storia politica dell’Italia.

Anteprima

GLI AUTORI

Giuseppe Garrera
Musicologo, storico dell’arte e bibliofilo, dal 2013 è coordinatore scientifico del Master in Economia e Management dell’Arte e della Cultura della 24ORE Business School di Roma.

Sebastiano Triulzi
Critico letterario e giornalista, è docente di Letteratura Italiana Contemporanea all’università Uninettuno.

Insieme hanno pubblicato: «Razza sacra». Pasolini e le donne; La modalità della vertigine. L’incipit dell’”Infinito” (Cambia una virgola); il Libro dei libri per bambini (Diacritica Edizioni); Techniques of evasion (Palazzo delle Esposizioni).

RASSEGNA STAMPA

Il Fatto Quotidiano, recensione di Massimo Novelli, 29 maggio 2022

Left, recensione di Filippo La Pota, 27 maggio 2022