Gli “Alieni U.S.A.” di Calanchi su Annares – Rivista di studi su Science Fiction

Alessandra Calanchi. Alieni a stelle e strisce: Marte e i Marziani nell’immaginario USA
di Salvatore Proietti

Alessandra Calanchi. Alieni a stelle e strisce: Marte e i Marziani nell’immaginario USA. Fano: Aras, 2015. 346 pp. € 28,00.

Questo libro, dichiara l’autrice nell’introduzione, è la testimonianza di una passione, un entusiasmo per la scienza e la fantascienza legato a un “desiderio di alterità” che dopo le prime scoperte infantili (letterarie e musicali) passa “da un piano ontologico identitario (essere un marziano) a uno interculturale (incontrarne uno)” (14). La garbata autoironia di Alessandra Calanchi, adeguata in uno studio all’insegna del tono leggero (mirato anche a studenti e a lettori in cerca di un’originale introduzione alla storia culturale Usa), è una partenza da sé e una premessa di metodo. Anche Alessandro Portelli, come lei americanista, ha intitolato una sua recente “memoria in forma di articoli” Desiderio di altri mondi (Donzelli, 2012): “desiderio” è un bel modo di definire quel mito democratico dell’America che, inaugurato da Pavese e Vittorini, si trasmette a nuovi soggetti emergenti nella società italiana. Ma la storia della SF non è in fondo la storia dell’ampliarsi del pubblico di un genere che riesce, althusserianamente parlando, a interpellare via via nuove voci che rivendicano una capacità di desiderare?

Recensione completa

CONDIVIDI SU:
Tags:
X