Sale!

Segni e sogni quasimodiani

14.00  11.20 

A cura di Laura Di Nicola e Maria Luisi
anno 2004
#1 Segni del moderno
267 pp.
ISBN 8887543798

 

Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

Segni della storia e Sogni della poesia, le due sezioni di cui si compone questo volume, rimandano ad un percorso cronologico ampio che va dagli anni delle prime esperienze culturali del giovane intellettuale alla stagione matura del premio Nobel. I saggi più specificamente dedicati allo studio della parola poetica, delle traduzioni, della letteratura teatrale, del lessico e della dimensione stilistica del verso quasimodiano, sono quindi preceduti da contributi sul fondante rapporto del poeta con la storia e da alcune indagini nei settori dei carteggi, delle riviste e della saggistica, estremamente illuminanti per definire l’impegno dell’intellettuale e per rilevare il formarsi di un’inquietudine esistenziale e di una sensibilità religiosa, vissute sempre con “intelligenza laica” dal poeta siciliano.

LE CURATRICI

Laura Di Nicola è professoressa associata di Letteratura italiana contemporanea all’Università La Sapienza di Roma. È inoltre responsabile scientifica del Fondo Calvino tradotto, un fondo di oltre 1100 volumi di opere di Italo Calvino tradotte in 54 lingue straniere, donato da Esther Singer Calvino e da Giovanna Calvino alla Sapienza di Roma.

 

 

Maria Luisi, laureata in Lettere all’Università La Sapienza di Roma, è dottore di ricerca in Italianistica (Università di Urbino) e dottore di ricerca in Musicologia e Beni musicali (Università di Bologna). Attualmente è docente a contratto di Musicologia all’Università Lumsa di Roma. Si occupa prevalentemente di letteratura teatrale, di poesia per musica tra Cinque e Settecento e di iconografia musicale. Ha pubblicato numerosi saggi e monografie, tra cui i volumi «Mille Amphioni novelli et mille Orphei». Le commedie di Mariano Trinci Maniscalco (in Siena, 1514-1520), Roma, Torre d’Orfeo, 2004 e La libraria del Buti, Parma, Università degli Studi, 2008.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Segni e sogni quasimodiani”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.