Sale!

Manifesto

11.00  9.35 

Piero Gobetti
A cura di Pietro Polito e Pina Impagliazzo
anno 2014 (2018²)
#1 La Gobettiana
138 pp.
ISBN 9788899913124

Pagina Facebook

Acquista versione PDF

 

Sfoglia la lista dei desideri
Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

Nella formazione politica di Piero Gobetti il liberalismo è prima di tutto un atteggiamento personale, un abito morale, maturato dall’insegnamento dei suoi «maestri», nel quale confluiscono elementi di vari filoni culturali. Egli rielabora Marx e Sorel, Salvemini ed Einaudi, Cattaneo, Croce, Mosca e Pareto, a suo modo integrando liberalismo, marxismo ed illuminismo in una sintesi di teoria politica che vede il superamento delle “astratte professioni ideali” nell’inscindibile relazione fra teoria e prassi, fra riflessione e azione: “Non si può pensare un presente di studi e un domani d’azione”. Uno dei luoghi più celebri dove si trova espressa una sintesi della teoria politica liberale gobettiana è il Manifesto che apre le pubblicazioni della “Rivoluzione Liberale”. Non a caso nel Manifesto Gobetti usa l’espressione “il nostro liberalismo”.

Corredata e impreziosita dalla prefazione di Marco Scavino (docente di Storia contemporanea all’Università di Torino) e post-fazione di Pietro Polito (direttore del Centro Studi Piero Gobetti).

Indice

L'AUTORE E I CURATORI

Piero Gobetti nasce a Torino, 19 giugno 1901. Muore a  Parigi il 15 febbraio 1926. Scrittore e uomo politico antifascista, uno dei principali esponenti del liberalismo radicale in Italia.

Considerato un erede della tradizione post-illuminista e liberale che aveva guidato l’Italia dal Risorgimento fino a poco tempo prima, tuttavia di stampo profondamente sociale e sensibile alle rivendicazioni del socialismo, fondò e diresse le riviste Energie NoveLa Rivoluzione Liberale e Il Baretti, dando fondamentali contributi alla vita politica e culturale, prima che le sue condizioni di salute, aggravate dalle violenze fasciste, ne provocassero la morte prematura a nemmeno 25 anni durante l’esilio francese.

Pina Impagliazzo ricercatrice presso il Centro Studi Piero Gobetti di Torino.

Pietro Polito, responsabile scientifico dell’archivio di Norberto Bobbio. Direttore del Centro studi Piero Gobetti, si occupa del Novecento “ideologico” italiano, di nonviolenza e obiezione di coscienza. Tra i suoi più recenti lavori: la curatela dell’antologia di scritti politici di Piero Gobetti, La rivoluzione italiana 1918-1925 (Edizioni dell’Asino 2013); Le parole dello spirito critico. Omaggio a Norberto Bobbio (Biblion 2015); la curatela, con Pina Impagliazzo, della raccolta di scritti, lettere e inediti di Piero Gobetti e Ada Prospero, La forza del nostro amore, (Passigli 2016).

RASSEGNA STAMPA

Profilo di un rivoluzionario liberale. Pubblicazioni e iniziative esplorano i diversi aspetti di un’esperienza intellettuale unica di Antonio Cariotti, Pagina “Cultura” del Corriere della Sera, 8 febbraio 2016.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Manifesto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.