L’idea viene parlando: breve viaggio alle sorgenti della parola. Nuova edizione

29.00 

Loretta Del Tutto
anno 2018
#3 Le cartelle
284 pp.
ISBN 9788899913625

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

Non si può parlare di linguaggio senza coinvolgere la sostanza dell’umano che è in noi; non l’umano che per filosofi e teologi coincide con l’inafferrabile dimensione della spiritualità e della coscienza, nostro connotato di specie, bensì quello che si svela nelle finezze ineguagliabili della nostra corporeità – la voce, che modula serie perfette di timbri e altezze; l’ascolto, selettivo e ordinato nel continuum confuso del rumore del mondo; la visione, cui l’educazione plurimillenaria della parola ha conferito la capacità unica di cogliere somiglianze e differenze, senza le quali non sarebbe stata possibile la condensazione dei concetti astratti. Il libro vuole avvicinare alla linguistica anche il lettore inesperto, facendogli percepire quel groviglio di interconnessioni fra storia, tecnologia, biologia, genetica, statistica che avvolge la lingua, la complessità e insieme la sostenibilità di un codice altamente funzionale ed economico e, per contrasto, fargli apprezzare la meravigliosa semplicità del nostro parlare. In chiusura, una passeggiata nella costellazione di discipline di cui la lingua occupa il centro.

Indice

L'AUTRICE

Loretta Del Tutto insegna Linguistica Generale e Glottologia all’Università di Urbino “Carlo Bo”. Si è occupata principalmente di lingue antiche, a partire da La Tavola bantina, 1983, Le iscrizioni della Lucania preromana, 1990, fino al recente La problematica dei testi oschi: forme, contenuti e storia alla luce del metodo, 2014. Si interessa anche ai problemi della competenza linguistica e dei processi cognitivi: Disturbances in the Net Generation: a matter of language, 2013; Net or NEET? Problems of linguistic competence in the Gutenberg Galaxy?, 2013; (con L. Giombini) Lettura e scrittura. Un binomio fantastico da ricostruire, 2013. Si occupa anche di didattica sperimentale, su cui il recente “Il gesto e la parola”, oggi come allora? I risultati di un esperimento didattico, 2015.