Forme di comunicazione criminologica. Il crimine come processo comunicativo

(2 recensioni dei clienti)

20.00 

Giacomo Buoncompagni
anno 2018
#5 Nemesi – Psicologia e formazione
154 pp.
ISBN 9788899913595

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

Il comportamento criminale può essere inteso come una forma di comunicazione? Può essere meglio analizzato e compreso, attraverso l’analisi comunicativa-relazionale e delle nuove tecnologie digitali? Il saggio affronta vecchie e nuove frontiere della criminalità, come cyber-terrorismo, bullismo e cyberbullismo, cyber-gangs o sette criminali. Partendo dal presupposto che ogni comportamento è comunicazione, per comprendere i linguaggi e le azioni di natura criminogena è allora necessario analizzare i processi di comunicazione e relazione. La comunicazione criminologica si conferma così come insieme di tutti quei comportamenti e situazioni in cui sono presenti due o più attori comunicanti che inviano un determinato messaggio e che agiscono all’interno di un contesto criminologi-coinvestigativo; le forme analizzate nel testo sono da intendersi come strumenti d’investigazione e analisi, di prevenzione e risoluzione di un crimine, ma anche tecniche criminali per manipolare, ingannare o anche come mezzo per informare, apprendere e comprendere la realtà.

Indice

L'AUTORE

Giacomo Buoncompagni è dottore in comunicazione presso l’Università di Macerata. Ha conseguito due diplomi master di secondo livello in scienze criminologiche e forensi presso l’Università Marconi di Roma. È presidente per la provincia di Macerata dell’Associazione AIART (associazione cittadini mediali onlus) e collabora come esperto-formatore in analisi dei media e dei fenomeni devianti con la Polizia Postale di Macerata-Ancona. Cultore della materia in Comunicazione di massa e nuovi media e Sociologia generale e della devianza; da novembre 2017 è dottorando di ricerca in Sociologia, curriculum Human Sciences, presso l’Università di Macerata.

2 recensioni per Forme di comunicazione criminologica. Il crimine come processo comunicativo

  1. enrico

    Comunicazione criminologica…nozione nuova da leggere ed approfondire ulteriormente! complimenti all autore e all’editore

  2. mery

    Libro molto interessante, tematiche innovative. Consigliato

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.