Sale!

Dalla miniera di S. Lorenzo in Zolfinelli a “La Corte della Miniera”

20.00  15.00 

A cura di Augusto Calzini e Maria Antonietta Bianchi
anno 2016
#5 Il Montefeltro tra industria e storia
118 pp.
ISBN 9788899913014

Pagina Facebook

Acquista versione PDF

Esaurito

Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

Il libro, postumo, è la continuazione del volume Le miniere di S. Lorenzo in Zolfinelli e di Ca’ Brunello di Urbino del prof. Augusto Calzini. Vi è narrato il percorso di ristrutturazione dei dismessi edifici della miniera, riconvertiti ad un nuovo uso: una struttura che accoglie coloro che hanno a cuore le tradizioni artigianali, la grafica d’arte, la ceramica, l’aquilonistica… È la dimostrazione di come, anche fra molte difficoltà, sia possibile ricostruire un tessuto di attività caratteristiche del territorio, specialmente di quello urbinate, vocato alle arti ed alle scienze. Qui sono state evidenziate le capacità imprenditoriali della famiglia Piersantini dandone ampia testimonianza.
Afferma Augusto Calzini: “Così Piersantini ha reso giustizia alla sua città natale con un revival che chi scrive ha il piacere, oltre l’onore, di presentare alla città intera. Dopo tutto, scavalcato il monte di Cavallino e percorsa la discesa di Montecalende, siamo ad un passo dalla riviera Adriatica, una via di comunicazione che il Piersantini voleva giungesse no al mare”.
Nel testo è possibile riconoscere il testamento morale dell’autore.

Indice

I CURATORI

Augusto Calzini (1940-2014), laureato in Chimica Industriale presso l’Università degli Studi di Bologna, fu docente di analisi chimica e chimica fisica presso l’Istituto Industriale “E. Mattei” di Urbino e già docente di Tecnologia dei materiali tessili presso il Corso Triennale di Laurea di Design e Discipline della Moda dell’Università degli Studi “Carlo Bo” di Urbino. Autore di diversi volumi, con Aras Edizioni ha pubblicato Il tessuto e la moda. Conoscere per scegliere (2013), La filanda di Urbino 1868-1936 (2013), La spillara di Urbino 1722-1890 (2013) e La fabbrica delle pantofole “Feltria” di Urbino 1949-1957 (2014), Le miniere di S. Lorenzo in Zolfinelli e di Ca’ Brunello di Urbino (2014).

 

Maria Antonietta Bianchi, laureata in lettere, è stata insegnante di Italiano e Storia alle scuole superiori. Si è per lungo tempo interessata alle arti figurative, collaborando con recensioni per mostre ed artisti e approfondendo la conoscenza del mondo della grafica. Ha partecipato alla stesura di sceneggiature per il cinema superotto ottenendo validi riconoscimenti a Salsomaggiore Terme. Ha curato il percorso di Museum-graphia.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Dalla miniera di S. Lorenzo in Zolfinelli a “La Corte della Miniera””

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.