Sale!

Assenze giustificate e altri racconti

13.00  11.05 

Tiziano Mancini
anno 2017
#1 Stile Rana
170 pp.
ISBN 9788899913120

Acquista versione PDF

Compara
CONDIVIDI SU:

IL LIBRO

Che siano noir, umoristici, cattivi nel loro spietato ma genuino cinismo, a volte ironici e divertenti, questi racconti hanno il pregio di comunicare, nell’immediatezza di una lettura che sfida il respiro, come le piccole cose della quotidianità possano celare le miserie e le nobiltà dell’animo umano.

Anteprima

L'AUTORE

Tiziano Mancini è nato nel 1960 a Urbino. Nel 1996 il suo racconto Blood Vodka è stato pubblicato su «La Repubblica» e l’anno successivo nell’antologia Notti insonni (Pendragon). Nel 1997 ha pubblicato assieme ad Anna Fucili il volume Urbino: chiese fuori le mura. Nel 2000 otto racconti sono apparsi sul n. 23 della rivista letteraria Hortus. Nel 2006 ha vinto il Premio del Circolo “Ugo Betti” di Roma, con il corto La confessione. Nel 2008 ha vinto il Concorso di Poesia dialettale “V’arcont in dialett” della Pro Urbino con la commedia Le ceneri di Millo. Ha pubblicato su diverse riviste e raccolte, ultima delle quali Racconti Marchigiani (Historica, 2016). Dal 2012 si dedica all’attività di sceneggiatore di “cene con delitto” con l’associazione “La caccia al teshorror”. Giornalista pubblicista dal 2012, è corrispondente da Urbino per «Il Resto del Carlino».

RASSEGNA STAMPA

Quelle di Tiziano Mancini sono “Assenze giusticate” di Lara Ottaviani, Il Resto del Carlino, 11 giugno 2017.

Le “assenze” di Tiziano, LaForzaDiCambiare, 16 luglio 2017.

Venerdì Umberto Piersanti presenta il libro “Assenze Giustificate” di Tiziano Mancini, VivereUrbino, 22 agosto 2017.

Recensione di Umberto Piersanti 

Bologna, libri, “Assenze giustificate” tra ansie, risate e ironia, Il Resto del Carlino, 24 ottobre 2017.

Libro in tour. Quelle assenze ingustificate che da Urbino provocano Bologna, Il Resto del Carlino, 27 ottobre 2017.

 

1 recensione per Assenze giustificate e altri racconti

  1. Alessandra

    Da leggere e rileggere anche ad alta voce… allegro e spensierato ma estremamente profondo

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.